Header image

Segni dal cielo

Tiziana De Mattia ha inviato per OPERAZIONE CUORE delle testimonianze d’amore, giunte dal cielo.

Il 25 agosto Il papà di Tiziana Da Mattia è morto per un infarto, e da quel giorno moltissimi cuori compaiono nella vita di Tiziana e della sua famiglia.

Anche il gatto fa cuori nella lettiera.

Papà Carlo sta’ inviando cuori da un altra dimensione, in tutti i modi dice alla sua famiglia che è li accanto a loro e gli vuole bene.

Tiziana si è chiesta i significati di quei cuori che continuano ad arrivare non solo nella sua vita ma anche a tutta la sua famiglia. Oggi ascoltando il suo cuore può affermare con certezza che sono segnali d’amore inviati da suo padre.

Dalla mia esperienza posso dire che spesso alle persone giungono cuori inviati da persone care. Certo, non è sempre così, ma a tutte le persone a cui compaiono questi cuori sembrano aver avuto una vita molto intensa e hanno un altissimo grado di sensibilità. Non sempre posso raccontare nel dettaglio tutte le incredibili storie d’amore che giungono con OPERAZIONE CUORE, per una questione di privacy, ma devo dire che questi cuori sono sempre grandi e importanti segnali d’amore inviati da altre dimensioni. Sembrano far cambiare l’intera frequenza vibratoria delle nostre vite.

Grazie a tutti i tutti testimoni d’amore della terra e del cielo.

cuore sul pazimento

Il gatto fa cuori nella lettiera

Ancora cuori nella lettiera del gatto

Tiziana aveva appena pensato a suo padre e sul cambio dell’auto è comparso un cuore.

mangiando la frutta

non una foglia ma un piccolo cuore


Posted by figliadellestelle in Amore - testimoni | Operazione cuore | Senza categoria

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 You can leave a response, or trackback.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>