L’albero

Ancora un magnifico cuore da Veronica Bonetalli testimone d’amore di OPERAZIONE CUORE. Questo magnifico cuore mi ha fatto ricordare una fiaba che scrissi molto tempo fa

L’albero

Il dolce sonno mi sprofondò nella terra umida e divenni un grande albero profondamente radicato, dalle alte e lucenti chiome slanciate verso il cielo.

Un senso di pace e d’armonia indescrivibile mi avvolse.

Sentivo l’ampiezza del tronco.

La terra era bagnata, fresca, la sua energia penetrava attraverso le radici, diffondendosi dolcemente fino ai rami.

Lassù, in alto, sentivo le foglie vibrare, cullate dal vento e nello stesso tempo, percepivo l’odore del morbido muschio appoggiato alla base del tronco.

Mi sentivo in armonia con tutto l’universo.

Percepivo ogni forma di vita, appoggiata sul mio tronco o tra le verdeggianti chiome.

Minuscoli esserini sembravano vibrare tra le rugosità della corteccia.

All’improvviso sentii un piccolo calore tra i rami.

Pulsava, emanava un dolcissimo tepore. Penso fosse un piccolo uccellino.

I raggi del sole col loro flebile calore autunnale riscaldavano i rami più alti e il vento faceva vibrare le foglie in una magica danza.

Ero come un’antenna trasmettente e ricevente, un fiume di energia.

Luce e amore mi attraversavano, sentivo di poter abbracciare ogni cosa.

Poi, ad un tratto, riaprii gli occhi. Il sole già alto nel cielo, illuminava la stanza.

Quella notte avevo sognato di essere un albero ed il cuore era ricolmo di gioia.

Grazie Veronica

 

Questa voce è stata pubblicata in Amore - testimoni, Fiabe, Operazione cuore, pensieri e parole, Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.