Header image

Domani parto per le vacanze.
“Un viaggio nei luoghi più ricchi del Pianeta di storia e di Mistero. Dai Menhir preistorici della Bretagna, dalla Magia di Mont St. Michel alla cattedrale enigmatica di Chatres. Sulle linee di energia tellurica conosciute dalle popolazioni pre-celtiche, che sopra di esse issavano lunghe file di Menhir. (A Carnac si incontrano su tre file, per oltre quattro chilometri, quasi tremila Menhir). Per provare di persona le sensazioni fisiche e psichiche che si manifestano facendo un certo percorso all’interno della cattedrale di Chatres. Per assaporare terra mare e magia di Normandia, Bretagna, nei luoghi dei druidi, dei celti e della foresta magica di re Artù ….il mio ritorno è previsto tra qualche giorno.

Certamente al mio ritorno posterò alcune fotografie del mio viaggio, e i vostri magnifici cuori perchè……OPERAZIONE CUORE continua……aspetto tutti i meravigliosi cuori che son certa troverete  magicamente  sul vostro cammino………….

ieri  facebook ha deciso a riattivarmi  in via temporanea per consentirti di convertire il mio  profilo in Pagina solo così posso essere ancora con voi, Figlia Delle Stelle è diventata ora una pagina. Se volete potete cliccare a destra nella parte di facebook ed entrerete nella pagina……..in facebook non potevo rimanere con questo nome a quanto pare e così ora in facebook sono una pagina :-/…..

intanto per tutti voi magia di stelle

e un grande magico abbraccio ricolmo di amore, gioia, pace, Luce

a presto…….

 

Avendo parlato precedentemente in un post di regressione oggi vi presento un libro, Oltre le porte del Tempo che è uno dei diversi libri che Brean Weiss ha scritto.

La regressione a vite passate, di cui Brian Weiss ci parla in questo libro, è un esempio di fenomeni straordinari della coscienza umana, oggi sempre più largamente accettati. Non dobbiamo sentirci a disagio né vergognarci di aver vissuto simili esperienze: per esempio, uno dei più grandi storici della nostra epoca, sir Arnold Toynbee, racconta che fu ispirato a scrivere la sua monumentale opera storica da esperienze personali che, benché spontanee, erano molto simili a quelle descritte da Brian Weiss.
Secondo le persone che hanno avuto esperienze di premorte ( uno di questi giorni vi racconto la mia ), in quei momenti, che sembrano gli ultimi della vita terrena, si impara che amare è la cosa più importante.

La scoperta delle nostre vite passate non è soltanto un’emozionante avventura spirituale; nei luoghi più profondi della memoria – là dove cominciano ad apparire le immagini di altre epoche che abbiamo attraversato – si trovano le chiavi per risolvere problemi e traumi attuali, per sviluppare le nostre capacità e i nostri talenti, per rifondare su basi completamente nuove il nostro carattere. Attraverso i sogni, la meditazione, o anche soltanto imparando a guarire la mente, ciascuno è in gradio di far emergere alla coscienza i momenti decisivi delle proprie vite passate, i nodi che bloccano il suo destino. E recuperarli significa scioglierli per sempre, conquistando una libertà interiore che nessun’altra forma di psicoterapia riesce, oggi, a garantire.

E’ impressionante ascoltare la voce dei pazienti di Brian Weiss. Le confessioni, le testimonianze, i ricordi quando sono sotto ipnosi regressiva, raccontano di mondi lontanissimi, in una maniera  vivida e precisa. Buona lettura

E’ importante  assumersi le proprie responsabilità per poter creare consapevolmente la nuova realtà. Si può sciogliere  ciò che ci blocca nel nostro percorso evolutivo personale presente e passato attraverso le regressioni guidate. Brian Weiss è uno psichiatra che da decenni si occupa di ipnosi regressiva. Questa meditazione dura una mezz’oretta, e, dopo una prima fase di rilassamento guidato del corpo e della mente che porta ad uno stato di rilassamento, si viene guidati tramite la tecnica della visualizzazione prima verso il periodo dell’infanzia, col recupero di ricordi e sensazioni  dell’epoca e poi ancora più indietro, sempre tramite visualizzazioni. Si possono ri-vivere gli episodi in prima persona oppure come spettatore esterno. Potete recuperare ricordi di vite precedenti, ma la cosa bella è che se non credi alle vite precedenti-indipendentemente da come tu la possa pensare- entri  in rapporto con parti di te che non conoscevi o che ti eri dimenticato e ogni volta è qualcosa di nuovo. Se durante la regressione ti addormenti non ti preoccupare, può accadere, lasciati cullare dal sonno godendo del riposo riprovando in un altro momento la regressione.

Seppur trovando molto bella la regressione guidata di Weiss, dopo un po di tempo sono passata ad ascoltare la sola musica che lo stesso Weiss ha usato nella sua regressione e devo dire che è stato meraviglioso. Ho trovato che la voce della regressione mi disturbava, non andava al mio tempo e la sola musica è bastata per intraprendere degli incredibili viaggi nello spazio tempo.

Consiglio a tutti di provare a fare una meditazione con con questa musica che vi aiuterà a condurvi li dove l’invisibile diventa visibile.

LA SOLA MUSICA